Lampade abbronzanti: cosa sono, quali sono le loro caratteristiche e come scegliere il modello adatto


Le lampade abbronzanti sono particolari lampade in grado di emettere raggi ultravioletti che renderono la pelle abbronzata.
Proprio per questo motivo sono in molti ad avere la tentazione di tenere in casa delle lampade abbronzanti, in modo tale da poter avere in poco tempo e con estrema facilità la propria pelle del colorito dorato che solitamente si avrebbe solo durante la stagione estiva.

Ma come possiamo fare per scegliere le migliori lampade abbronzanti? Quali caratteristiche devono avere i migliori modelli? Scopriamolo insieme.

Innanzitutto c’è da sapere che le lampade abbronzanti possono essere ad alta o bassa pressione. Per quanto riguarda le prime, queste hanno una minore quantità di raggi UVB, l’abbronzatura può essere molto più rapida ed accesa ma meno duratura. Al contrario, invece, con le lampade a bassa pressione, l’abbronzatura è più lieve ma sicuramente più duratura nel tempo.

Le migliori lampade abbronzanti tra le più piccole da usare a casa sono quelle che permettono di abbronzare allo stesso tempo il viso, il collo ed il decolleté, in modo tale da avere un risultato uniforme, almeno nella parte superiore del corpo. Questo è possibile se la lampada è costituita da pannelli che possono modificare la loro inclinazione e l’angolo di esposizione.
Per quanto riguarda quelle più gradi, che prendono tutto il corpo, questo problema non si pone.
E’ molto importante, comunque, che  queste lampade abbronzanti siano provviste di un timer. In questo modo si evita di dover controllare il tempo che si trascorre con la lampada abbronzante, con il rischio che se si ecceda ci si ritrovi con la pelle bruciata. Con l’utilizzo del timer, invece, si ha la possibilità di regolare il tempo di esposizione ai raggi ultravioletti, ed offre anche l’utile funzionalità di spegnere automaticamente la lampada, cosa molto utile se ci si vuole fare una lampad durante un riposino e non si vuole avere sempre l’occhio sull’orologio.

Infine, sarebbe opportuno che le lampade abbronzanti abbiano la possibilità di poter scegliere l’intensità da dare ai raggi. In questo modo è possibile regolare il livello di calore della lampada abbronzante: in genere questo può essere fatto attraverso un’apposita manopola di regolazione. Inoltre, la lampada abbronzante dovrebbe essere anche leggera in modo da poterla spostare e posizionare dove si ritiene sia più comodo al momento.
Ovviamente, tutto il materiale di cui è composta la lampada, anche se forse è scontato, deve essere sempre a norma di legge per garantire la sicurezza.