Piante da esterno: grasse, con fiori e tante altre ancora


Tra le piante da esterno più semplici da curare vi sono le piante grasse, ideali per chi desidera un angolo verde e fiorito durante tutto l’anno.
Ecco alcuni esempi di piante grasse particolarmente semplici da coltivare e che sono in grado di resistere tutto l’anno, anche alle temperature particolarmente rigide.

La Echeveria fa parte delle piante grasse da esterno ed appartiene alla famiglia delle Crassulaceae. La Echeveria è un genere che conta decine di specie di piante grasse. Queste possono avere colori diversi, che vanno dal verde al grigio-azzurro. Le Echeverie sono delle piante grasse con fiore da esterno: questi fiori sono campanulati di colore rosato o rosso che sbocciano in primavera ed in estate dal centro della rosetta dove spuntano dei lunghi steli.
Queste piante da esterno sono molto facili da coltivare e sono ideali come piante da balcone invernale o piante da giardino semiombreggiato. Infatti, queste amano la luce ed il sole durante l’inverno, ma temono i raggi diretti del sole durante i mesi estivi. Sopportano bene anche temperature molto rigide.

Con il termine cactus ci si riferisce ad una intera famiglia di piante grasse da esterno in vaso: le Cactaceae che comprende circa 3000 specie e 120 generi. I cactus si presentano in forme e dimensioni molto diverse tra loro a seconda della specie e solo alcune possono essere scelte come piante grasse da esterno da tenere in vaso, tra cui il Trichocereus Pasacana. Questa pianta a differenza delle altre piante grasse della famiglia delle Cactaceae, cresce bene all’esterno, in vaso o in giardino, e può sopravvive anche con temperature che arrivano fino a -10 gradi.

Anche l’Aloe appartiene al gruppo delle piante grasse da esterno in vaso e conta diverse centinaia di specie. Queste sono accomunate dalle foglie a forma di rosetta appuntite all’apice, talvolta munite di spine. Tra le diverse specie di Aloe, quella più conosciuta e che si può coltivare sia come pianta grassa da appartamento che come pianta grassa da esterno in vaso, è l’Aloe Vera. Per farla crescere bene, questa deve essere posizionata in luoghi luminosi, con i raggi diretti del sole solo alle prime ore del mattino. Il terreno dovrà essere asciutto e ben drenato. Infatti, come tutte le piante grasse, anche l’Aloe Vera necessita di poca acqua e per questo motivo deve essere messa al riparo dalle forti piogge e dalle gelate.

La Mammillaria zeilmanniana fa parte delle piante grasse da esterno con fiori che può essere coltivata in vaso. Una delle sue caratteristiche più peculiari sono le spine, nere e bianche che ricoprono tutta la superficie della pianta. Per farla crescere bene, è indispensabile coltivarla nel terreno giusto: calcareo ma ricco di sostanze nutritive, che aiutano la pianta a resistere all’esterno anche durante il periodo invernale. Se tenuta in un luogo soleggiato, la Mammillaria zeilmanniana è una pianta grassa con fiore rosa che sboccerà e resterà fiorito per tutta l’estate.

Anche la Rebutia Minuscula rientra nel grande gruppo delle piante grasse da esterno con fiori ed appartiene alla famiglia delle Cactaceae. Una caratteristica che fa di questa pianta la scelta ideale per decorare e arredare terrazzi, balconi e aiuole in giardino, sono proprio i fiori, di colore arancio, rosso o giallo a seconda della varietà, i quali crescono direttamente sul fusto dall’inizio della primavera fino all’autunno inoltrato. Sebbene questa pianta grassa con fiori resista bene anche alle basse temperature, la sua posizione ideale è in un luogo soleggiato, soprattutto se si vuole sfruttare appieno la fioritura. Se il clima è troppo rigido e con gelate intense, dobbiamo coprire la Rebutia Minuscula con un telo traspirante, oppure spostarla all’interno, in luoghi più riparati.