Animali in via di estinzione in Italia: quali sono a rischio di estinzione?


Quali sono gli animali in via di estinzione in Italia? Scopriamolo insieme e vediamo cosa possiamo fare per evitare la distruzione di queste specie.

Ad oggi nel mondo sono più di 2 milioni le specie animali in via di estinzione. Tra i principali fattori che stanno portando alla scomparsa di tutti questi animali vi sono senza dubbio la perdita e distruzione degli habitat terrestri e marini, inquinamento, commercio illegale, bracconaggio ed cambiamenti climatici. Ma questo fenomeno, non riguarda soltanto i continenti che immaginiamo siano privi di una moderna coscienza ambientale ma riguarda anche il nostro paese. Dunque, quali sono quindi gli animali a rischio di estinzione in Italia?

Animali in via di estinzione in Italia

L’Italia è un paese ricco di tradizione e cultura legate anche all’ambiente, alla caccia e al rapporto uomo-animale. Qui le condizioni climatiche uniche al mondo hanno creato un territorio particolare per lo sviluppo di una biodiversità che si presenta elevata e varia.
Infatti, il nostro Paese dal clima mite e la nostra favorevole posizione geografica sono ottimali per il proliferare di moltissime specie animali, anche se da alcuni decenni la comunità scientifica ha puntato l’attenzione sui rischi che corrono alcune specie. Sì perché il rischio è quello di veder scomparire ben 266 specie considerate dagli esperti internazionali animali a rischio di estinzione in Italia o addirittura già estinte, come ad esempio l’avvoltoio monaco o il gobbo rugginoso, una bellissima anatra dal becco turchese. Gli animali che corriamo il rischio di non incontrare più nei nostri boschi o di vedere volare in cielo sono molti: per delfini, tartarughe marine, ma anche anatre, lucertole, tritoni esiste un rischio concreto.

Stesso discorso vale anche per alcuni tipi di piante. E questo discorso può essere anche strettamente legato al mondo animale. Infatti, l’estinzione di alcune piante, spesso fonte di cibo o di riparo per alcune specie, fa sì che ad alcuni animali manchino elementi fondamentali per la sopravvivenza e la riproduzione.

In alcune regioni, tra le quali Sicilia e Sardegna, si è cercato di intervenire con delle politiche di tutela mirate sia alla flora che alla fauna ma il problema è ben lontano dall’essere risolto e la situazione sembra tutt’altro che rosea.

La Lista Rossa degli animali in estinzione in Italia

Ad oggi, gli animali a rischio di estinzione in Italia sono più di quanti immaginiamo, per alcuni esistono addirittura dei programmi specifici per cercare di scongiurare questo rischio. Ecco qui di seguito un elenco delle dieci specie italiane che rischiamo di veder scomparire dal nostro territorio:

  • L’Orso Bruno Marsicano
  • L’Aquila del Bonelli
  • Il Capovaccaio
  • La Pernice Bianca
  • Diverse specie di farfalle diurne
  • Il lupo
  • Lo stambecco alpino
  • I pipistrelli
  • Alcune specie di anatre mediterranee
  • Il Pelombate Fosco

Cosa fare per evitare la scomparsa di questi animali?

Le soluzioni da ricercare per risolvere la situazione devono essere su scala mondiale e condivise da tutte, data la gravità della situazione.
Questo processo di estinzione delle specie animali è un problema che rischia di cambiare le sorti della Terra e che richiede una soluzione urgente, come un radicale cambiamento nell’attenzione al problema dell’inquinamento e al ricorso di fonti di energia pulita e responsabile nei confronti dell’ambiente.

Anche l’Italia non è immune da questo fenomeno e sfogliando i dati si incontrano molte specie di animali che in passato sono state eletti a simboli di alcune zone e che ora rischiano invece di scomparire.
Difendere le specie in via di estinzione è un dovere di ogni cittadino per non rischiare di veder scomparire quegli animali che ancora oggi abbiamo la fortuna di vedere intorno a noi.