Finestre scorrevoli: modelli, materiali, tutto quello che c’è da sapere


Le finestre scorrevoli sono degli infissi personalizzati sempre più comuni, soprattutto all’interno di abitazioni e locali con spazi esterni.

Infatti, per poter godere del tuo giardino non solo durante l’estate ma tutto l’anno, le finestre scorrevoli possono venirti in aiuto. Infatti, queste forniscono una migliore connessione tra la tua casa e lo spazio esterno.
Alla fine di una giornata, quando arrivi a casa, basterò far scorrere la finestra ed avrai direttamente accesso al tuo giardino pronto per goderti la serata.
Di norma, le finestre scorrevoli sono piuttosto grandi ma, nonostante ciò, presentano diversi vantaggi. Queste sono maneggevoli e stabili e durano nel tempo; garantiscono un’ottima sicurezza e non necessitano operazioni di manutenzione costanti.
Inoltre, questi tipi di infissi consentono di installare ampie vetrate ed ottenere una maggiore luminosità in casa. Grazie alla loro struttura sono finestre che non ingombrano, soprattutto quando si parla di finestre scorrevoli a scomparsa nel muro, e consentono una buona circolazione dell’aria.

Tipologie

Queste possono essere:

  • Finestre scorrevoli verticali. Nel nostro paese non sono particolarmente diffuse dal momento che necessitano di un meccanismo abbastanza complesso. Infatti, le finestre scorrevoli verticali sono composte da un meccanismo che serve a bilanciare il peso dell’anta per consentirne una comoda traslazione in su ed in giù nelle fasi di apertura e chiusura. Proprio per questa sua complessità è più soggetto a rotture accidentali e scarrucolamenti
  • Finestre scorrevoli orizzontali. E’ la tipologia più comune e diffusa e quella più frequente all’interno delle varie abitazioni.

Lo scorrimento può essere:

  • In linea; sono quelle classiche che scorrono su due binari paralleli
  • Traslante; hanno un’anta fissa che si trova allineata con l’altra fino a quando un movimento traslante sposta verso l’interno l’anta mobile, uscendo dal telaio e scorrendo sopra la parte fissa.
  • Alzante; questo viene utilizzato principalmente per larghezze superiori a 170 cm e per aperture di grandi dimensioni. Le ante scorrono facilmente e sono leggere da spostare.
  • A scomparsa nel muro; hanno la caratteristica di scorrere in modo completo all’interno di una parete lasciandola libera.

Materiali

I materiali solitamente utilizzati per le finestre scorrevoli a scomparsa, come per tutti gli altri tipi, sono principalmente tre: pvc, alluminio e legno.

Finestre scorrevoli in pvc

Se sei alla ricerca di finestre che durano nel tempo e che non necessitano molta manutenzione, allora le finestre scorrevoli in pvc fanno per te. Queste sono disponibili in vari colori e le puoi trovare in colori ricercati per dare alla tua casa uno stile moderno e personale.

Finestre scorrevoli in alluminio

Se sei alla ricerca di uno stile più moderno per la tua casa, scegli le finestre in alluminio. Questo tipo infisso, ha un alto isolamento termico il quale aiuta a ridurre considerevolmente i consumi energetici. Inoltre l’alluminio è un materiale molto solido e può essere alzato e fatto scorrere facilmente. Per quanto riguarda il costo, questo tipo di finestre ha un costo leggermente maggiore rispetto a quelle in pvc e legno. Dall’altra parte, però, vantano un’incredibile durata nel tempo.

Finestre scorrevoli in legno

Se preferisci uno stile più moderno ed elegante, allora le finestre scorrevoli in legno sono la scelta migliore. Il legno è in grado di donare alla tua casa un senso di accoglienza, calore e raffinatezza. Ti stufi facilmente delle tue finestre? Puoi personalizzarle dipingendo con facilità le tue finestre scorrevoli in legno.

Finestre scorrevoli senza telaio

Infine, puoi anche optare per delle finestre scorrevoli senza telaio. Queste assicurano una massima luminosità accompagnata da design all’avanguardia, massima funzionalità e comfort ottimale. Questo tipo di finestre ti assicura uno stile pulito e moderno.