Weekend benessere, dove trascorrerlo e le migliori offerte


Siete affaticati dalla vita quotidiana e state sognando un bel weekend benessere, magari in luoghi lontani dalla folla e rilassanti? Ecco alcune idee per soddisfare questo bisogno di relax.

CADERZONE TERME (Trentino Alto Adige)

Prati, boschi, montagne e ghiacciai del Trentino: già basterebbero questi scenari per convincervi a prenotare un weekend benessere di coppia in questo luogo incantato. Se poi aggiungiamo anche un piccolo paese dove soggiornare all’interno del quale sorge una fonte d’acqua termale, la vacanza diventa perfetta. Ci troviamo a Caderzone Terme, in val Rendena, vicina alla più famosa Pinzolo: qui l’acqua della Fonte S. Antonio viene usata dal Centro Benessere in un’oasi di tranquillità dove poter godere di momenti di completo relax. Questo propone delle offerte di weekend benessere con una vasta gamma di servizi e trattamenti: sauna, calidarium, grotta di sale, bagno turco, piscina con idromassaggio e zona relax. Il tutto senza venir meno ai principi di naturalità e semplicità insiti nella filosofia termale. Respirerete aria nuova!

BRISIGHELLA (Emilia Romagna)

La rocca, con le sue feste medievali, già da sola vale il viaggio per un weekend benessere di coppia in questo luogo magico. Bellissima, immersa nel panorama dell’Appennino Tosco-Romagnolo: una visita a Brisighella vi farà tornare indietro nel tempo. Ma il paese, che si trova nella provincia di Ravenna, è particolarmente conosciuto anche per le sue Terme, le quali sfruttano le proprietà terapeutiche di antichissime fonti. Se prenotato per tempo, in si potrà godere anche di un weekend benessere economico.
In particolare, la proposta di benessere e salute delle terme di Brisighella si sviluppa su quattro linee di azione:
– Acquaterapia: comprende i tradizionali percorsi curativi e benessere legati all’utilizzo delle acque termali.
– Ariaterapia: legato al “respiro” e all’inalazione delle acque benefiche sotto forma di nebulizzazioni.
– Terraterapia: fanghi naturali.
– Naturaterapia: beneficio psico-fisiologico che deriva dalla natura intatta e affascinante, con le foreste e i borghi immersi nel contesto appenninico.

CASTROCARO TERME E TERRA DEL SOLE (Emilia Romagna)

Restando in Emilia Romagna non si può non menzionare un altro importante centro termale il quale vanta peraltro un complesso termale in puro stile art-decò unico in Italia: stiamo parlando di Castrocaro Terme, un Comune che riunisce due borghi dal centro storico raccolto e ben conservato, appunto Castrocaro e Terra del Sole, il grande parco delle Terme è una vera meraviglia. Si passeggia tra piante lussureggianti e secolari, si nuota nella piscina termale, si segue un naturale percorso vita per immergersi nel silenzio della natura per un weekend benessere di coppia davvero molto romantico.
Il relax è davvero all’ordine del giorno. Qui è possibile passeggiare, leggere un libro accompagnati dal canto degli uccelli, riposare tra gli alberi. Oltre, ovviamente, a provare tutte le particolari proposte offerte per un weekend benessere in questo luogo: dalle cure inalatorie, al fango-balneoterapia, alle cure idropiniche realizzate con le acque e i fanghi utilizzati a fini terapeutici dal 1938. I cosiddetti “fanghi di velluto” sono ottenuti da fini argille del territorio, lavorati secondo un’antica tradizione.

CASCIANA TERME LARI (Toscana)

Spostandoci dall’Emilia Romagna alla Toscana, nel cuore delle colline pisane si trova il Comune di Casciana Terme Lari (anche in questo caso formato dalla fusione di due Comuni). A Casciana Terme è possibile godere delle proprietà benefiche dell’ acqua termale denominata Acqua Mathelda, la quale sgorga dalla sorgente ad una temperatura costante e naturale di 35,7 °C. Si tratta di un’acqua avvolta nel mito, leggendaria, dal momento che in passato si sosteneva che questa acqua magica permettesse di ringiovanire. Ad oggi, abbiamo prove scientifiche che la sua prodigiosa miscela di elementi naturali è in grado di rigenerare, riattivare e riabilitare. Assolutamente da non perdere, soprattutto per il suo importante valore storico, il complesso termale di Casciana Terme, fatto costruire da Federico da Montefeltro nel 1311, modificato e riammodernato nei secoli fino alla bella facciata neoclassica del 1870 tuttora visibile.

SAN CASCIANO DEI BAGNI (Toscana)

Restiamo in Toscana ma spostiamoci nella Val D’Orcia dove troviamo San Casciano dei Bagni, famoso fin dall’antichità per le sue acque termali le quali sono in grado di attirare turisti in ogni stagione. Qui potrete immergervi nel Bagno Grande e nel Bagno Bossolo, carichi di acque termali dalla temperatura di circa 39° gradi.
in questa zona sono presenti ben 42 sorgenti termali le quali sgorgano spontaneamente in antichi lavatoi, i cosiddetti vasconi, raggiungibili facilmente a piedi dal centro del paese. Si tratta di bagni che sono aperti gratuitamente al pubblico e le acque, che scorrono costantemente nelle diverse vasche e fontanelle, sono consigliate per la cura delle malattie reumatiche. Oltre a questo si tratta di acque dalla particolare azione antinfiammatoria e analgesica sia sull’apparato locomotore sia cutaneo nonché sulle vie respiratorie.

SARNANO (Marche)

Questo paese si trova incastonato in un panorama molto romantico: vicoli pittoreschi, chiesette e le montagne sullo sfondo a chiudere la scena. Per trovare tutto questo ci spostiamo nella provincia di Macerata, dove si trova il borgo termale di Sarnano. Qui le acque termali sono state scoperte nel 1923 da alcuni operai che lavoravano alla costruzione di una strada: bevettero a una fonte vicino al paese e scoprirono che aveva effetti diuretici. Dopo pochi anni, la scienza confermò le proprietà delle acque; e le attività termali iniziarono nel 1932.
Qui è possibile trascorrere un weekend benessere economico su un colle con vista panoramica sul centro storico di Sarnano e sulle montagne circostanti. Offre un’ampia scelta di servizi sanitari ed estetici (dalle terapie ai massaggi), grazie a tre diversi tipi di acqua, ognuna adatta a diverse cure.

SARDARA (Sardegna)

Infine, chiudiamo questa lista di luoghi magici dove poter trascorrere un weekend benessere con la Sardegna. La parte sudoccidentale dell’isola è un punto di partenza ideale per escursioni di interesse culturale e naturalistico ma il borgo di Sardara è anche particolarmente conosciuto per essere una famosa destinazione termale. L’antica tradizione termale di Sardara prosegue ancora oggi in moderni stabilimenti rivolti alla cura ed al benessere della persona.
Queste particolari acque termali scendono a migliaia di metri di profondità e riemergono, mineralizzate, ad una temperatura che varia da 45 a 60°C. In particolare, l’acqua minerale di Sardara è classificata “bicarbonato-alcalino-sodica, ipertermale”: una tipologia molto rara in Italia.
Il centro benessere di Sardara offre numerosi trattamenti viso e corpo: trattamenti orientali, massaggi snellenti, trattamenti estetici per il viso, trattamenti con il fango termale…