Visitare New York: le cose che non puoi perdere assolutamente


Se hai in programma un viaggio a New York, sia che si tratti di una tappa di passaggio o di una vacanza vera e propria, ci sono cose che non puoi assolutamente non vedere.
Anche se hai intenzione di fermarti nella Grande Mela per poche ore non puoi non fermarti ad ammirare la famosissima Statua della Libertà: non si può andare a New York senza fare una foto con Lady Liberty!

Un’altra imperdibile tappa, ricca di commozione ed emozione, è Ground Zero che oggi possiamo finalmente chiamare nuovamente World Trade Center. In questa zona della città ci sono anche il 9/11 Memorial e Museum, l’osservatorio del One World Trade Center e la nuova bellissima stazione Oculus.

Insieme alla Statua della Libertà, l’Empire State Building è uno dei simboli più famosi e riconosciuti di New York: è uno dei simboli della Big Apple, presente in molti film e tante famose canzoni. I suoi osservatori sono un punto di vista privilegiato da cui ammirare la città.

Un altro famoso edificio è il Rockefeller Center, definito come la città nella città. Questo è il nome che viene affidato al complesso del Rockefeller Center in quanto conta ben 14 edifici nel progetto originario, più altri 5 aggiunti tra gli anni ’60 e ’70.  Tra questi, l’edificio più conosciuto è il grattacielo General Electric Building che ospita il Top of the Rock. Forse meno conosciuto dell’osservatorio dell’Empire State Building, ma offre una vista ancora più bella.
Nei mesi invernali ospita la pista di pattinaggio sul ghiaccio e soprattutto l’albero di Natale più famoso al mondo.

Oltre agli edifici simbolo della città, New York è ricca di feste, concerti ed avvenimenti culturali. Inoltre, è molto probabile che una volta arrivato in città tu possa avere la fortuna di assistere ad una delle bellissime e coloratissime parate che si svolgono, principalmente lungo la Fifth Avenue, ma non solo. Quindi, prima di partire, informati bene sui prossimi eventi a New York.

Tornando a parlare simboli della città, non si può non menzionare il Ponte di Brooklyn: se si va a New York è impossibile non visitarlo. Le emozioni che regala attraversandolo a piedi, preferibilmente con la vista di Manhattan di fronte, saranno indimenticabili.

Immancabile, poi, la visita al polmone verde più famoso di New York: il Central Park. Sarà impossibile visitarlo tutto in un solo giorno quindi il suggerimento è quello di seguire degli itinerari. Anche se la cosa migliore in assoluto è quella entrare, camminare e fregarsene di dove si sta andando.

Completamente opposta alla relativa quiete del Central Park è Times Square: sarai travolto da una folla pazzesca che va in ogni direzione e soprattutto le scale mobili che pian piano ti portano a livello stradale e finalmente vedi con i tuoi occhi per la prima volta tutte quelle insegne luminose. Un’immagine da film che rimarrà per sempre impressa nei tuoi occhi.

Infine, ma non per questo meno interessante, è un must una passeggiata nel Financial District più famoso del mondo. Si trova in una zona storica non solo per New York ma per gli interi Stati Uniti. Infatti nella Federal Hall che si trova proprio in Wall Street ha giurato George Washington come primo presidente degli USA.