Tokyo, cosa vedere in questa città e quali sono i luoghi di interesse


Cosa vedere e cosa fare a Tokyo, una delle più grandi metropoli al mondo, sempre al passo con i tempi, caotica, ma perfettamente organizzata.

La capitale del Giappone è una città dove tutto sembra essere progettato nei minimi particolari: dai quartieri gremiti di grattacieli, agli angoli più tranquilli, dove regna un silenzio inaspettato. Tokyo è una città che non dorme mai, dove i colori sgargianti delle insegne al neon si mescolano ai simboli della tradizione giapponese, come i templi, i ryokan (alberghi tipici con pavimenti in tatami e futon) e gli Onsen, i tipici bagni in cui potersi rilassare nelle acque termali.

Cosa vedere e cosa fare a Tokyo

Mercato del pesce di Tsukiji

Fare una visita al mercato del pesce di Tsukiji è senza dubbio una cosa da fare a Tokyo dal momento che si tratta del mercato ittico più grande del mondo, frenetico e caotico. Questo è suddiviso in due zone principali, quella interna dedicata ai grossisti e particolarmente conosciuta in tutto per la famosa asta dei tonni, e quella esterna in cui il pesce viene lavorato e venduto al dettaglio. Per poter assistere alla famosa asta dei tonni bisogna presentarsi intorno alle 4.30 del mattino davanti al “The Fish Information Centre” e sperare di essere tra i primi 120. In questa zona si trovano i migliori ristoranti di sushi di Tokyo.

Palazzo imperiale

Questa è la residenza ufficiale dell’imperatore e della sua famiglia ed è circondato da bellissimi giardini e da un ampio fossato, che lo isolano dal caos della città. Essendo la dimora principale dell’Imperatore del Giappone le sue porte vengono aperte solo due volte all’anno, il 2 gennaio ed il 23 dicembre (giorno in cui l’Imperatore compie gli anni). La visita ai giardini più interni è permessa solo tramite prenotazione on-line mentre il Giardino Orientale del Palazzo Imperiale rimane accessibile tutto l’anno senza prenotazione ed è un luogo meraviglioso dove ammirare l’hanami, la fioritura dei ciliegi in primavera. Si tratta senza dubbio di una cosa da vedere a Tokyo.

Santuario Meiji e Yoyogi Park

Il santuario shintoista più grande di Tokyo, costruito in onore dell’Imperatore Meiji e di sua moglie Shōken, sorge all’interno di un fantastico parco in cui sono piantati circa 400 tipi di alberi differenti, una vera e propria oasi di pace e, senza dubbio, una cosa da vedere a Tokyo. Le porte di accesso al santuario, i cosiddetti torii, costruiti in legno di cipresso giapponese, sono i più grandi del paese.

Vicino a questo santuario si trova lo Yoyogi Park che durante il weekend, soprattutto la domenica, si riempie di giovani cosplayer e di gruppi di Rockabilly che si riuniscono per far rivivere i gloriosi anni ’50.

Quartiere di Shibuya

Attraversato dall’incrocio pedonale più affollato del mondo, questo quartiere ha il suo fulcro nello Shibuya 109, un centro commerciale, vetrina delle nuove tendenze e del trash. All’uscita della stazione della metropolitana si trova la statua del cane Hachiko che, dopo la morte del suo padrone, continuò a venire qui ad attenderlo ogni giorno per 11 anni.

Un’altra attrazione del quartiere, molto in voga tra giovani e curiosi, è la Love Hotel Hill, una collina su cui sorgono egocentrici love hotel in cui è possibile, oltre che fermarsi per una sosta, anche pernottare.

Quartiere di Asakusa: Senso-Ji e Tokyo Sky Tree

Nonostante la folla di fedeli e turisti che si recano in visita al tempio Senso-ji, ad Asakusa si può respirare ancora l’atmosfera della Tokyo di inizio secolo. A darvi il benvenuto al tempio, la Porta del Tuono, oltre la quale numerose bancarelle di oggetti vari vi accompagnano fino al suo ingresso. Immancabile una foto alla splendida pagoda a 5 piani sulla vostra sinistra.

Nelle vicinanze del tempio sorge Kappabashi-dōri, la via del mercato più fornito di Tokyo in tema di riproduzioni in plastica di ogni genere di cibo e sulla sponda opposta del fiume, la Tokyo Sky Tree, la torre più alta del Giappone, sulla quale è possibile salire per godere del panorama dai suoi 634 metri di altezza.

Quartiere Shinjuku

Si tratta di uno dei quartieri più famosi della città soprattutto perché qui si concentrano numerosi grattacieli, grandi centri commerciali, locali esuberanti, maxischermi e milioni di persone che ogni giorno passano da una delle stazioni più affollate del mondo.

Qui si trova anche la sede del municipio di Tokyo situata all’interno del Tokyo Metropolitan Government Office, salite gratuitamente sulle terrazze panoramiche gemelle per godervi il panorama di Tokyo dall’alto. Nelle giornate più terse si può ammirare anche il Monte Fuji.

Roppongi Hills e Tokyo Tower

Enorme complesso nel quartiere di Roppongi, Roppongi Hills è un progetto di mini-città all’interno di Tokyo. Questo complesso vanta infatti numerosi negozi, ristoranti, grandi magazzini, uffici, appartamenti, hotel, musei e tanto altro. Nelle sue vicinanze si trova la Tokyo Tower, una torre per le telecomunicazioni liberamente ispirata alla Torre Eiffel parigina. Si tratta senza dubbio di una cosa da vedere a Tokyo ed il nostro consiglio è quello di andarci alla sera con la macchina fotografica perché è uno spettacolo di colori e luci.

Quartiere di Ginza

Dedicato allo shopping di lusso, il simbolo del quartiere di Ginza è la Torre dell’Orologio. Passeggiate nelle sue vie il sabato e la domenica quando l’arteria principale, Chuo Dōri e altre strade secondarie vengono chiuse al traffico. Se siete appassionati di elettronica non perdetevi il Sony Building.

Cosa vedere nei dintorni di Tokyo

Isola artificiale di Odaiba

Si tratta di una cosa da vedere nei dintorni di Tokyo. Quest’isola artificiale, infatti, si trova nella baia di Tokyo ed è il luogo perfetto per una gita intorno all’ora del tramonto, momento in cui si può ammirare lo skyline di Tokyo con il Rainbow Bridge in primo piano. Sull’isola si trovano anche una copia in miniatura della Statua della Libertà e immensi centri commerciali, tra cui il Venus Fort, al cui interno è stato ricostruito un tipico borgo europeo con tanto di soffitti decorati a cielo dove val la pena fare una passeggiata.

Nikko

Nikko è una delle più apprezzate destinazioni che si trovano nei dintorni di Tokyo. Infatti, questa località offre alcuni dei più suggestivi scorci del paesaggio naturale e culturale giapponese e ha notevole rilevanza storica e religiosa. Anche se è visitabile in giornata da Tokyo, è consigliabile dedicarvi più di un giorno scegliendo di pernottare in loco.

Aizu Wakamatsu

Si tratta di una città storica situata a nord di Tokyo (distanza stradale di circa 300 km) ed è una delle destinazioni imperdibili per gli appassionati di cultura tradizionale giapponese poiché custodisce importanti testimonianze della storia e della cultura del Giappone feudale.
Aizu Wakamatsu è nota soprattutto per essere stata teatro dell’epilogo della guerra civile Boshin che vide contrapposti lo shogunato e il governo Meiji. Lo scontro divenne epitome della lotta tra tradizione e modernità e lasciò alcune delle pagine più fulgide della storia di eroismo e fedeltà della casta dei samurai.
La battaglia del 1868 divenne celebre anche per le eroiche gesta delle donne guerriere che contro forze soverchianti difesero fino all’estremo sacrificio il loro ideale di vita nella più indefettibile aderenza ai nobili principi del codice di guerra del Bushido.
Tra le mete imperdibili di Aizu Wakamatsu annoveriamo il Castello Tsuruga, le dimore dei samurai e il Monte Iimoriyama, dove i giovani samurai del Corpo della Tigre Bianca commisero il rituale seppuku.