Cosa vedere a Malaga: i luoghi d’interesse di questa città


Ecco una breve guida su cosa vedere a Malaga e dintorni per una splendida permanenza in quest’affascinante città spagnola.

Se state pensando di fare un viaggio in Andalusia e state cercando cosa vedere a Malaga in un giorno potete leggere questa breve guida che potrà aiutarvi a pianificare il vostro soggiorno.

Cosa vedere a Malaga

Alcazaba

Probabilmente la più famosa attrazione turistica di questa città e proprio per questo si tratta di una cosa da vedere a Malaga in un giorno.
Costruita nell’XI secolo dai Mori, questo palazzo era sia la dimora dei governanti musulmani che una fortezza per proteggere e difendere la città dai Cattolici. Il sito storico è molto ben preservato e ben mantenuto e nel corso della vostra visita scoprirete i cortili, i patii, le fontane e i sontuosi giardini. Poiché è costruita su una collina che domina Malaga, offre anche una splendida vista sul mare e sul porto. Qui è possibile visitare anche un piccolo museo archeologico che espone ceramiche e manufatti Moreschi.

Castello di Gibralfaro

Un altra cosa da vedere a Malaga anche in un giorno è il castello di Gibralfaro. Questo lo si può raggiungere a piedi dall’Alcazaba tramite un sentiero che offre delle splendide viste sulla città. Il sentiero è comunque un po’ ripido, quindi se preferite, potete prendere l’autobus.
Questo castello fu edificato nel XIV secolo per proteggere l’Alcazaba. Disponeva di una baracca per ospitare i soldati, oltre ad un faro. Ed è proprio da questo particolare che ha preso il nome il castello: Gibralfaro significa infatti “montagna di luce”. C’è un edificio proprio all’ingresso per saperne di più sulla storia del castello, ma vale la pena fare questa visita soprattutto per godere della vista su Malaga e sul mare dai bastioni. Nelle giornate più limpide è persino possibile vedere lo Stretto di Gibilterra.

Teatro romano

È il sito storico più antico di Malaga: venne costruito nel primo secolo d.C. da Augusto e venne utilizzato come teatro nel secondo secolo. In seguito, venne convertito in un cimitero per essere infine abbandonato. Alcune delle rocce di questo sito vennero state utilizzate per costruire l’Alcazaba.
Le rovine di questo antico teatro romano furono scoperte solamente nel 1951, quando l’edificio che venne costruito sopra di esso fu distrutto. Al giorno d’oggi, qui vengono svolti diversi eventi all’aperto ed è sicuramente una cosa da vedere a Malaga durante la permanenza in questa città

La Cattedrale

Anche questa rappresenta una delle principali attrazioni di Malaga. È una delle più alte in Andalusia, tant’è che la potrete vedere anche da molto lontano. I lavori di costruzione iniziarono nel XVI secolo, sulle fondamenta della vecchia moschea della città. La costruzione durò 200 anni fermandosi improvvisamente a causa della mancanza di fondi. Di conseguenza, la cattedrale non venne mai completamente terminata ed ha un solo campanile. Il consiglio è quello di scalare i 200 gradini per salire sulla torre alta 87 metri: potrete godere di una vista panoramica a 360° su tutta la città, sul castello di Alcazaba e su Gibralfaro.

Giardino Botanico-Storico di La Concepción

Il giardino botanico di Malaga si trova nella parte settentrionale della città. Si tratta di uno dei più grandi giardini tropicali e subtropicali della Spagna e persino dell’Europa. Qui potrete ammirare oltre 2000 specie di alberi e piante sparse su circa 250 000 m².

Cosa vedere a Malaga e dintorni

Queste sopra elencate sono soltanto alcune delle principali attrazioni della città di Malaga.
Ma cosa vedere a Malaga e dintorni nei giorni di permanenza in Andalusia? Ecco cosa vedere intorno a Malaga.

Caminito del Rey

Il Caminito del Rey si trova a circa 1 ora in auto dalla città andalusa ed è sicuramente una cosa da vedere a Malaga e dintorni. Si tratta di un sentiero escursionistico veramente spettacolare, considerato un tempo il più pericoloso del mondo. Ma non temete, è stato completamente messo in sicurezza e riorganizzato, quindi adesso è sicuro al 100%. Tuttavia, dato che il percorso si trova a più di 100 metri di altezza dal suolo, resta comunque davvero impressionante. Dunque, considerate bene la scelta di affrontare questo percorso se avete paura delle altezze: una volta iniziata l’escursione, non sarà più possibile ritornare indietro. Il percorso è solamente a senso unico, quindi dovrete percorrerlo tutto.

Grotte di Nerja

Cosa vedere a Malaga e dintorni? Un’ottima idea sarebbe andare a Nerja, a circa 50 minuti in auto dalla città andalusa. Le grotte di Nerja sono infatti il luogo perfetto in cui fare un’escursione in famiglia. Queste furono scoperte per caso nel 1959 e ospitano una delle colonne più larghe e più alte del mondo. Una visita normale (senza guida) dura circa 45 minuti. Ci sono anche delle audioguide per saperne di più sulla storia delle caverne e sulla loro scoperta. Ci sono diversi gradini ed è un luogo piuttosto freddo, quindi ricordate di indossare dei vestiti caldi e delle scarpe comode.