Activity Tracker: cosa sono, quali sono le loro funzioni e come sceglierne uno per il fitness


Al giorno d’oggi gli amanti dello sport amano tenere sotto controlli i loro risultati. Non solo, anche coloro che lo pratica raramente, magari per tenersi in forma, adora vedere l’andamento del proprio allenamento. Per fare ciò bisognerà essere in possesso di un Activity Tracker, un particolare braccialetto che terrà sotto controllo una serie di valori durante tutto l’arco del vostro esercizio fisico. Sono utilizzati soprattutto dai maratoneti, ciclisti o qualsiasi altro sport che sia legato alla corsa e/o alla resistenza fisica. E’ inoltre consigliato per chi decide di entrare nel mondo del fitness in generale.

A cosa serve e come funziona l’Activity Tracker: le sue maggiori funzioni

Come detto in precedenza questo particolare braccialetto da fitness vi permetterà di monitorare i risultati dei vostri allenamenti costantemente e senza alcun errore. Nel mercato odierno esistono diverse tipologie di Activity Tracker e si differenziano per via delle loro funzioni. Il bracciale base permette di controllare il vostro battito cardiaco, calcolare i passi, le calorie bruciate, i chilometri percorsi e l’intensità dell’allenamento. I più tecnologici, definiti anche i più avanzati, sono in possesso di un particolare software per collegarlo direttamente al vostro smartphone o un dispositivo portatile. In questo modo i risultati verranno trasmetti e salvati senza alcun problema, con l’aggiunta della creazione di grafici con i valori ottenuti. Inoltre hanno alcune funzioni aggiuntive, come ad esempio quella della vibrazione per le notifiche del vostro telefono, o l’utilizzo del GPS per geolocalizzare le vostre tracce. Con alcuni modelli di Activity Tracker è possibile anche effettuare/ricevere delle chiamate ed utilizzare applicazioni come Whatsapp.

Non solo fitness: l’utilizzo durante la notte

Gli Activity Tracker non sono utili solamente nel mondo del fitness. ed ultimamente vengono utilizzati per monitorare il sonno. Non solo, sono ideali anche per tenere conto dei passi compiuti durante l’arco della giornata e delle calorie spese/assunte. Proprio per questo motivo sono usati anche di chi sta seguendo una particolare dieta o semplicemente da chi vuole tenere sotto controllo il proprio stato di salute.

Come scegliere l’Activity Tracker ideale

Effettuare la giusta scelta non è poi così tanto difficile. Non dovrete infatti andare alla ricerca del migliore Activity Tracker ma bensì dovrete cercare quello adatto a voi. Il consiglio essenziale è infatti quello di scegliere in base alle proprie esigenze personali. Se volete utilizzarlo solamente per tenere sotto controllo le vostre passeggiate allora non avrete bisogno di qualcosa di estremamente tecnologico ed avanzato. Al contrario invece se vi serve per praticare dello sport a livello professionistico, in questo caso vi servirà qualcosa di più costoso e con molte più funzioni.

Se sapete di doverlo utilizzare a contatto con l’acqua allora vi consigliamo di scegliere il modello impermeabile. L’Activity Tracker base, ovvero quello con poche funzioni (come ad esempio solamente contapassi e conta battiti cardiaci) è tra i più consigliati per chi non deve effettuare grosse passeggiate. Il braccialetto poi si può trovare in diverse colorazioni e modelli, il tutto a seconda della marca che deciderete di comprare. Vi consigliamo però di non dare troppo peso a queste ultime caratteristiche, perché ricordatevi che l’importante è che svolga le sue funzioni nel corretto modo, sia esso un braccialetto nero che rosso.