Misuratore di pressione: per tenere tutto sotto controllo anche a casa


Il misuratore di pressione, o sfigmomanometro, è un apparecchio che serve a misurare la pressione arteriosa. Si tratta di un ottimo alleato per monitorare il proprio stato di salute anche se non si hanno problemi particolari.

E’ uno strumento molto antico che ogni medico possiede e che, grazie agli sviluppi tecnologici moderni, oggi giorno è possibile acquistare per uso domestico e controllare la pressione nella comodità di casa propria, ogni volta che lo si desidera.
Ne esistono, ovviamente, varie tipologie.

Misuratore di pressione professionale

Un misuratore di pressione professionale, definito anche sfigmomanometro aneroide ovvero senza fluido, è lo strumento utilizzato da medici e personale sanitario in generale, per misurare la pressione arteriosa ai pazienti. E’ composto da un bracciale gonfiabile e regolabile, da applicare alla parte superiore del braccio, a 3 cm. dal gomito, ed una pompetta per gonfiarlo manualmente fino a comprimere l’arteria sottostante. Questa è è collegata da un tubo ad un manometro che converte la pressione rilevata in una lettura basata su mmHg. ovvero milligrammi di mercurio. Si tratta di uno strumento professionale che viene utilizzato con uno stetoscopio attraverso cui il medico riesce ad “ascoltare” il sangue ovvero i rumori emessi da questo nella fase di scorrimento nelle arterie. Al termine dell’intervallo di tempo stabilito per effettuare la rilevazione, tramite il manometro il medico legge e interpreta i due valori della pressione, la sistolica e la diastolica. Si tratta del sistema di misurazione della pressione più accurato ma per il suo non facile utilizzo viene adoperato esclusivamente dal personale sanitario e medico.

Misuratore di pressione portatile

Il misuratore di pressione portatile è quello più utilizzato per uso domestico data la sua estrema semplicità d’uso. Infatti, questo è costituito da un bracciale collegato all’unità elettronica; i sensori di pressione è dotato, valutano e misurano le oscillazioni dei suoni prodotti dal sangue che scorre all’interno delle arterie.
Quando il bracciale viene gonfiato e sgonfiato, si verificano queste oscillazioni che vengono elaborate utilizzando un algoritmo per calcolare i valori sistolici e diastolici della pressione arteriosa e visualizzabili, digitalmente, sul display del dispositivo.
Come dicevamo, sono semplicissimi da usare: una volta posizionato il bracciale basta semplicemente spingere un pulsante di avvio ed in modo automatico il misuratore di pressione arteriosa elettronico provvede a rilevare la pressione e fornire sul display la lettura dei valori ottenuti con la misurazione.
Il punto di forza di questi dispositivi è proprio la caratteristica di essere utilizzati facilmente anche e soprattutto dalle persone anziane, che, normalmente, necessitano più di altri soggetti di età meno avanzata di tenere sotto controllo la loro pressione.

Misuratore di pressione da polso o da braccio?

Questa seconda tipologia di misuratori di pressione può essere suddivisa in due sottogruppi:

  • misuratore di pressione da polso: un modello dove l’utente deve infilare il braccio in un manicotto e misurare la pressione arteriosa da lì
  • misuratore di pressione da braccio: un modello che invece prevede un manicotto più piccolo che si posiziona intorno al polso.

L’accuratezza è equivalente in entrambi i misuratori di pressione e la scelta di uno piuttosto che di un altro è legata ad esigenze di diverso tipo. Ad esempio, bisogna fare attenzione a posizionare il misuratore in modo che sia all’altezza del cuore e questo potrebbe risultare un po’ più difficile con il misuratore da polso che, tra l’altro, può risentire maggiormente dei movimenti che potrebbero far ottenere dei messaggi di errore da parte dello strumento, per tale motivo bisogna prestare attenzione a non muovere la mano durante la misurazione con uno strumento da polso molto più che con uno strumento da braccio.
Un vantaggio del misuratore da polso, invece, risiede nella sua semplicità e praticità d’uso, che lo rendono lo strumento ideale per una misurazione della pressione frequente durante la giornata, anche da svolgere fuori casa. Infine, persone con un braccio molto grosso potrebbero avere dei problemi con un misuratore da braccio e quindi optare per uno da polso potrebbe essere per loro la soluzione migliore.