Insonnia: quali sono i rimedi per chi non riesce ad addormentarsi?


Rimedi naturali contro l’insonnia

L’insonnia è una problematica estremamente diffusa in individui di tutte le età. Questa situazione può essere molto debilitante e creare problematiche ulteriori nella vita quotidiana.

L’insonnia può essere causata dai più svariati motivi, da situazioni di stress a episodi di depressione, altre cause possono essere il troppo lavoro e il cambio di stagione.

Il mondo moderno, con la carica di informazioni, stimoli e schermi a cui siamo costantemente attaccati, ha dato vita a un vera e propria epidemia di insonnia, specialmente tra i più giovani che soffrono spesso di difficoltà ad addormentarsi e di risvegli durante la notte.

Per curare l’insonnia ci corrono in aiuto alcuni rimedi naturali, si parla di assumere erbe rilassanti e soprattutto di attività da svolgere per migliorare la propria situazione.

Ecco una lista di rimedi naturali contro l’insonnia:

Erbe e tisane per curare l’insonnia

Iniziamo con infusi e tisane: dalla classica camomilla alla valeriana, bere un infuso di erbe rilassanti può aiutare molto a combattere l’insonnia, specialmente in una situazione di forte stress e difficoltà a prendere sonno. Ecco che, a volte, una bella camomilla ci rilasserà abbastanza da andare a letto e riuscire ad addormentarci. Ovviamente questo non funziona negli episodi più gravi, ma può dare un certo sollievo e può essere un buon tentativo che potrebbe risolvere una situazione di lieve insonnia, dovuta magari a cause leggere.

Oli essenziali e aromaterapia

Un’altra soluzione naturale è quella degli oli essenziali e dell’aroma terapia. Per migliorare il rilassamento e farci addormentare più facilmente, ci corrono in aiuto oli essenziali composti da erbe calmanti. Questi ultimi devono essere assimilati attraverso un diffusore, in alternativa è possibile versarne qualche goccia in un batuffolo di cotone da posizionare sotto al cuscino. Questi aromi sono capaci di migliorare il nostro rilassamento e conciliare il sonno, hanno un effetto calmante e sono tra i migliori rimedi naturali contro l’insonnia.

Attività fisica per aiutarci a dormire meglio

Tra i rimedi legati alle nostre abitudini, fondamentale è fare molta attività fisica, almeno tre volte a settimana.

Fare sport ci aiuta a liberarci dello stress, agisce in maniera positiva sull’umore e migliora sulla condizione del nostro organismo. Da non sottovalutare è poi lo stato di fatica che ci crea una giornata di sport, capace di farci andare a letto con la voglia di dormire e di favorire l’addormentamento e un sonno equilibrato.

Lo sport è fondamentale nelle nostre vite, importantissimo è anche per combattere l’insonnia e per tornare a dormire bene, senza risvegli e senza difficoltà nell’addormentarsi.

Fare una vita regolare

Altro elemento da non trascurare sono gli orari che teniamo. Per dormire bene è necessario svolgere una vita regolare, svegliarci la mattina e andare a letto la notte, senza fare le ore piccole e senza svegliarci all’ora di pranzo. Sono queste abitudini che spesso distruggono la qualità del sonno dei giovani, abitudini che possono dar vita a vere problematiche legate al sonno e di cui difficilmente ci libereremo nel tempo.

Evitare l’eccitazione mentale prima di dormire

Altra regola da seguire è quella di evitare di svolgere attività che “attivino” il nostro cervello prima di dormire. L’ora del sonno deve essere dedicata al relax, bisogna quindi staccare da ogni cosa e, in particolare, evitare smartphone e schermi, capaci di rovinare letteralmente il nostro sonno e mettere il nostro cervello in una modalità operativa che non ci permetterà di addormentarci tanto facilmente.

Evitare quindi qualsiasi distrazione, è possibile magari leggere un libro ma, anche in questo caso, è sempre meglio dedicare del tempo al relax più totale, per non rischiare di turbare l’equilibrio del nostro sonno.

Non pensare a doveri e elementi stressanti

Una buona regola è cercare di mettere da parte pensieri relativi a doveri e elementi stressanti che ci aspettano magari la mattina successiva. Quando andiamo a dormire bisogna pensare solo a dormire. Il nostro scopo è riposare e, ogni pensiero relativo a ansie e stress deve essere cacciato via per lasciare spazio alla pace e al sonno.

Rilassarsi con la meditazione

Buona idea può essere svolgere esercizi di rilassamento e meditazione. Queste pratiche mettono il corpo e la mente in una condizione adatta all’addormentamento. Rilassano e scacciano via lo stress. Meditare durante il giorno o, meglio ancora, prima di dormire, può favorire ampiamente il sonno e aiutarci a combattere la nostra fastidiosa insonnia.