Social trading, il nuovo fenomeno che si diffonde


Oltre al fenomeno del trading, attorno ad esso si sviluppano altri numerosi fenomeni. Tra questi troviamo il social trading. Il social trading deriva dai social network e riguarda coloro che hanno una passione per il trading e seguono assiduamente chi lo pratica per conoscere trucchi, strategie, ma anche i siti in cui praticare trading come the bitcoin code.

Come abbiamo detto il social trading è un po’ come un social network dedicato ai trader, dove ognuno può seguire chiunque, come Instagram o Facebook o altri social network in circolazione.

Su questa sorta di social si possono trovare numerosi trader e prendere spunto dalle loro idee per fare trading. Infatti, sui social trading non c’è bisogno che si conosca a fondo il mondo del trading perché si possono ‘copiare’ le idee degli altri per poter fare le proprie mosse. Si sceglie il trader da seguire e le sue mosse vengono replicate sul proprio portafoglio.

Inoltre, sarà più semplice iniziare a capire come si muove il mercato finanziario, senza dover fare nulla. Nel momento in cui si inizia a capire come si opera su questo tipo di mercato, allora si potranno muovere i primi passi in autonomia ed essere copiati da altri che vogliono seguire le vostre mosse.

Vantaggi e svantaggi del social trading

Fare social trading, come tutte le cose, comporta vantaggi e svantaggi. Gli aspetti positivi dell’operare in questo mondo sono diversi. In primis, si tratta di un servizio che può far ottenere profitti anche a chi si sta immergendo in questa attività da poco e fornisce, inoltre, le basi del trading online. Il social trading sprona sempre a migliorarsi perché più follower si hanno più si ottengono delle buone percentuali. Inoltre, il servizio può essere usato in modo semplice, come un vero e proprio social network.

Per quanto riguarda gli aspetti negativi, si può incorrere nella nascita di una mentalità sbagliata: gli inesperti possono pensare che non è fondamentale capire gli aspetti principali del trading perché sanno di potersi affidare ad esperti e copiare le loro mosse. Non è semplice capire quale trader seguire, bisogna infatti valutare diversi aspetti per capire chi vale la pena seguire e chi no. Soprattutto non bisogna basarsi sul numero dei follower che un trader possiede.

Fare social trading vuol dire essere consapevoli che i guadagni possono esserci, ma ci sono anche dei rischi da dover correre. I trader che verranno seguiti possono sbagliare una mossa e così come loro perderanno ciò che hanno investito, capiterà anche a chi li segue. Viceversa se la mossa è quella giusta e si porteranno a casa bei guadagni.

Si deve sempre tener conto di ciò che si fa e di quali trader si seguono, bisogna informarsi e lo stesso vale per chi vuole intraprendere il cammino del trader da solo, senza l’aiuto di trader da seguire, ma con accurati studi attraverso dei libri o simili. Il trading non è un gioco e bisogna essere consapevoli di ciò che si sta svolgendo e delle mosse che si stanno compiendo.