Città tecnologiche: le app più diffuse nei comuni italiani


Ogni giorno ci spostiamo da una parte all’altra della città ma può capitare un imprevisto che fa saltare i nostri piani di spostamento: ecco le app che aiutano la vita dei cittadini dei comuni italiani.

All’interno delle nostre città può capitare di tutti: da uno sciopero imprevisto, lavori in corso che bloccano la via al percorso più breve, parcheggi introvabili, strade piene di buche e molto altro. Eppure, esistono alcune applicazioni che possono aiutarci ad evitare che la nostra giornata diventi un inferno.
Ecco alcune delle app gratuite più diffuse nei comuni italiani.

La prima si chiama MyCicero ed in pochi clic permette di pagare il parcheggio direttamente attraverso il proprio smartphone. Usarla non è affatto difficile: dopo aver scaricato l’app occorre semplicemente registrarsi associando al proprio account la targa della propria auto. Così facendo si ha a disposizione un’area personale in cui caricare una somma di denaro a scelta da cui, di sosta in sosta, verrà prelevato l’ammontare dovuto per il pagamento.
Questa applicazione è molto utile anche perché aiuta a non soffrire più dell’ansia da parchimetro. Infatti, se il parcheggio sta per scadere e si è dalla parte opposta della città non occorre più preoccuparsi di tornare all’auto: basterà prolungare il periodo di sosta direttamente dalla app con qualche click.

Un’altra app molto utilizzata è Waze. Questa applicazione permette di evitare il traffico, autovelox o altri eventi che rallentano il proprio viaggio. Anche questa è molto semplice: dopo aver impostato la propria destinazione è sufficiente guidare con Waze acceso e questo segnalerà i punti critici lungo il proprio percorso indicando anche le strade alternative.
Per pianificare al meglio un tragitto servendosi dei mezzi pubblici, invece, c’è Moovit che, oltre a calcolare il percorso più breve per raggiungere una meta, invia avvisi su quando scendere dal mezzo e, inoltre, offre indicazioni per i luoghi dove ci si sposta più spesso. Oltre a questo offre anche informazioni su quali sono le linee di autobus più vicine alla propria fermata e sugli orari di treni e metropolitane.

Comuni-Chiamo, invece, è la app che permette di segnalare al Comune un problema: sia che si tratti di una buca in strada, lampione che non funziona, mancato sfalcio d’erba, ecc.. Questo è possibile direttamente dal proprio smartphone evitando così di perdere tempo in fila agli sportelli, di scrivere email o telefonare.
Con questa app, inoltre, il cittadino, riceve notifiche con comunicazioni importanti ed eventi organizzati nel territorio.

Infine, tra le app più utilizzate vi è Qurami. Questa permette di prenotare il proprio posto in fila alla sportello di uffici pubblici, università, ospedali e attività commerciali. Non solo prenoti, ma sai esattamente e in tempo reale quante persone sono in fila prima di te, il tuo tempo di attesa stimato e ricevi una notifica quando il tuo turno si sta avvicinando.