Alimentazione: come dimagrire con una dieta a base di fibre


La scelta di adottare una dieta ricca di fibre ci fa compiere un benefico e salutare “passo indietro” negli anni. Nel tempo, infatti, hanno avuto la meglio i cibi raffinati, la frutta sbucciata, le proteine animali… Questi sono tutti alimenti che ad oggi la medicina definisce come non proprio salutari per il nostro organismo, in particolar modo se questi vengono consumati tutti i giorni.

Oggi, infatti, si riscopre il valore dell’alimento integro e delle fibre vegetali per la salute, per un benessere che possa definirsi davvero completo. Non solo: i benefici che comporta il mangiare integrale riguardano anche chi ha necessità sia di perdere qualche chilo di troppo, sia di dimagrire parecchio come nel caso delle diverse forme di obesità.

Oltre al livello salutare individuale vi sono numerosi benefici anche a livello collettivo. Mangiare cibi integrali, infatti, ha un rilevante risvolto sostenibile in quanto per avere una dieta ricca di fibre, occorre puntare su cibi poveri, alimenti dal basso impatto ambientale e dall’altrettanto basso impatto sul portafogli.

Dunque, per quanto riguarda la nostra alimentazione, come confermato dai nutrizionisti, una dieta a base di fibre stimola il metabolismo, aiuta a perdere peso e favorisce i processi digestivi ed intestinali. Non solo: gli alimenti che contengono molte fibre sono inoltre disintossicanti naturali, e tengono sotto controllo glicemia, pressione e colesterolo.
Ma cosa sono, nello specifico, le fibre? Sono sostanze vegetali che assumiamo attraverso alcuni cibi, come cereali, frutta ed ortaggi. Il nostro organismo non riesce ad assorbire le fibre ingerite, che quindi fermentano grazie alla flora batterica del colon, portando numerosi benefici.

Ecco alcuni alimenti ricchi da fibre che non possono mancare sulle nostre tavole per una dieta low carb:

  • Come dice il famoso proverbio, una mela al giorno toglie il medico di torno. Ed è così. Una mela, infatti, regala all’organismo ben 4 grammi di fibre. Dunque, per una dieta a base di fibre via libera a spuntini, merende e ricette a base di mele, meglio se con la buccia.
  • Ormai reperibile in tutti i supermercati, l’avocado è un alimento ricco di fibre e buoni nutrienti. Inoltre, è un cibo molto versatile e può essere utilizzato sia nelle insalate che nei sandwich e preparazioni originali. Si sposa anche molto bene con frutta secca e formaggi.
  • In una dieta a base di fibre è bene sostituire i cerali raffinati con quelli integrali. Dunque via libera a pasta, riso e pane in versione “integra”, per ottenere un maggior apporto di fibre e aumentare il senso di sazietà.
  • Anche le mandorle contengono molte fibre: ne bastano 30 grammi per assicurarsi 4 grammi di fibre, oltre a magnesio, potassio e calcio. Sarà molto importante sgusciarle ma non sbucciarle, per non disperdere le sostanze benefiche della pellicina.
  • I legumi non possono assolutamente mancare in una dieta a base di fribre. Il consiglio è quello di consumarli freschi e associati ai cereali, per fare il pieno di ferro e proteine.