Gli errori più comuni durante un colloquio di lavoro


Ecco quali sono gli errori da evitare durante un colloquio di lavoro

Il colloquio di lavoro è un’esperienza stressante dalla quale dipende spesso la nostra assunzione o il rifiuto della nostra proposta. Se stiamo affrontando un colloquio, significa che alcune delle nostre qualità sono già state riconosciute, ecco che questo diventa il momento per dare il massimo e confermare la buona impressione che abbiamo dato con il nostro CV.

Ci sono alcuni errori che vanno assolutamente evitati durante un colloquio di lavoro, ecco la lista dei principali:

  • Arrivare in ritardo: Se vogliamo essere assunti dobbiamo vivere il colloquio come un giorno di lavoro, proprio per questo bisogna subito dimostrare puntualità e correttezza per non rischiare di dare una cattiva impressione!
  • Arrivare in largo anticipo: un po’ di anticipo è una buona idea, un anticipo eccessivo può essere invece percepito come una debolezza, un eccesso di ansia o come un mendicare il lavoro, meglio quindi scegliere un orario intermedio che dia qualche minuto di vantaggio ma non sia eccessivo!
  • Lasciare il telefono acceso: una chiamata o un messaggio durante il colloquio potrebbero terminare la vostra esperienza prematuramente. Il telefono che squilla può far storcere il naso e dare una forte impressione di mancanza di rispetto e serietà.
  • Adulare il datore di lavoro: Un datore di lavoro è un essere umano esattamente come noi, non va quindi adulato e non bisogna mostrarsi troppo servili, finiremmo per ottenere un effetto contrario a quello che desideravamo.
  • Arrivare al colloquio poco curati: non è necessario vestirsi come se dovessimo andare a una serata di gala, si può mantenere la nostra identità, è inoltre inutile mostrare un aspetto che poi non abbiamo nei giorni comuni. Importante però è la decenza, essere vestiti in maniera dignitosa e magari aver fatto una doccia, senza eccedere con deodoranti e profumi che potrebbero infastidire.
  • Dire bugie: non mentite, mai. Ogni menzogna potrebbe portarvi in un circolo vizioso da cui difficilmente vi tirerete fuori. Meglio essere onesti e parlare chiaramente delle proprie mancanze e debolezze. La sincerità è apprezzata nel mondo del lavoro e può diventare una marcia in più per la vostra figura.
  • Parlare subito di soldi: ovviamente si lavora per soldi, il denaro però deve essere un argomento conclusivo, meglio se introdotto dal vostro interlocutore. Tutto deve essere chiaro, in particolare paga e ore di lavoro richieste; non concentratevi però subito su questo aspetto, potrebbe dare un’impressione piuttosto negativa.
  • Sbadigliare: per quando ne sentiate il bisogno, cercate di resistere, uno sbadiglio in faccia non è esattamente un buon biglietto da visita per la vostra carriera!

Questi sono i comportamenti da evitare assolutamente, colloquio dopo colloquio, sarà facile imparare anche come ogni persona necessiti uno stile particolare e apprezzi più o meno determinati atteggiamenti.

Mantenete quindi una certa qualità e poi comportatevi di conseguenza a seconda del livello di dialogo verso cui il vostro esaminatore vi guiderà.