Banca D’Italia, è paralisi per l’economia siciliana


Banca D’italia: l’economia in Sicilia è totalmente ferma

È di questi giorni il caso che vede gli investimenti in Sicilia completamente fermi a causa dei piani paesaggistici che bloccano quasi due miliardi di Euro. Ecco che a far crescere la preoccupazione arriva una nota della Banca d’Italia dove si spiega come l’economia dell’isola sia praticamente ferma.

Un ristagno totale che comprende il reparto industriale, così come l’agricoltura, enorme è il calo di esportazioni. Si evidenzia un PIL bassissimo, con una leggera crescita degli investimenti che non rende comunque la situazione rosea.

Si salva il turismo che tiene in piedi economia mantenendo un livello molto alto e una grossa presenza di visitatori, in particolare nel periodo estivo. La situazione è comunque in generale estremamente negativa e sembra prospettare una possibile crisi ancora più grave per la regione.

Una situazione economica completamente ferma quella della Sicilia, che pare non riuscire a mantenersi al passo con i tempi e a rinnovarsi seguendo il mercato globale che sembra averla tagliata fuori.

La più grande preoccupazione è quella dell’export, che, a parte il reparto agroalimentare (comunque sofferente), pare ormai condannato a un lento declino.